D1. Che cos'è Challenger Indoor?


R1. Challenger Indoor è un'app per smartphone che permette di allenarsi in casa con rulli interattivi simulando percorsi che sono stati ripresi in 4K che vengono poi sincronizzati alle reali capacità dell'utente. Challenger Indoor, comandando il vostro rullo, replicherà le reali sensazioni che proveresti in strada facendo il percorso ripreso, dicendo al rullo di resistere alla tua pedalata in base alla pendenza rilevata durante le riprese in 4K. Challenger Indoor può venire mirrorato su una smart TV, un PC o un normale monitor per poter godere al meglio dei filmati in 4K con audio originale.




D2. Quanto costa Challenger Indoor?


R2. Challenger Indoor è un'app ad abbonamento mensile del costo di 9.99€, con una settimana gratuita di prova, con a disposizione tutti i nostri percorsi. Purtroppo per policy Apple e Google siamo costretti attualmente a chiederti di associare una carta di credito al tuo account Apple o Google per poter pagare regolarmente la quota mensile anche nel caso in cui dopo una settimana di prova tu decida di non tenere Challenger Indoor (nel tal caso ovviamente non ti verrebbe addebitato alcun costo).Abbiamo chiesto però ad Apple ed a Google di poter cambiare formula, dandoti a disposizione solo un percorso per una settimana senza dover inserire alcun dato di pagamento, ed aggiungere poi i dati per il pagamento della quota mensile di 9.99€/mese nel caso in cui tu voglia tenere Challenger Indoor ed allenarti su tutti i nostri percorsi. Nel prossimi giorni questa nuova opzione dovrebbe già essere disponibile!Ovviamente puoi recedere quando vuoi dall'abbonamento a Challenger Indoor!




D3. Dove posso scaricare Challenger Indoor?


R3. Per iPhone ed iPad su App Store dal seguente link Per Android su Google Play dal seguente link




D4. Cosa devo fare dopo aver scaricato Challenger Indoor?


R4. E' necessario registrarsi inserendo alcuni dati come: email, username (a tua scelta), password (a tua scelta), data di nascita (serve per calcolare il battito massimale), peso (serve per il calcolo della potenza), nazionalità, etc




D5. Ok, ho scaricato Challenger Indoor e mi sono registrato. Ora cosa devo fare?


R5. Semplicissimo, basta selezionare 1) il tipo di attività: puoi scegliere tra sfida per vedere dove si trovano il più forte che finora ha utilizzato Challenger Indoor e dove si trovano tutti gli altri (il gruppo) e "no sfida"(allenati da solo/a) 2) il livello: puoi scegliere tra "completamente realistico" (il rullo resisterà per la pendenza realmente registrata (esempio 9%), "intermedio" (2 terzi della pendenza reale, quindi se la pendenza reale è del 9% il rullo simulerà il 6%), "facile" (un terzo della pendenza reale (se la pendenza reale è del 9% il rullo simulerà un 3%) 3) percorso (nota bene: se non hai acquistato l'abbonamento mensile avrai disponibile solo il lago di Garda)




D6. Perché Challenger Indoor mi chiede di poter utilizzare la mia posizione, il bluetooth, poter accedere alla mia cartella immagini, di potermi mandare notifiche, e nel caso di IOS mi chiede anche di poter accedere ad IOS Health?


R6. Sono tutti permessi necessari per poter utilizzare Challenger Indoor, senza alcun scopo di marketing: - il bluetooth serve ovviamente per potersi connettere a rullo e fascia cardio - la location (per qualche strano motivo di IOS, come anche per altre apps) serve per poter utilizzare il bluetooth, ed è necessario acconsentire a "sempre" per poter utilizzare Challenger Indoor anche quando ci sono altre apps in primo piano - la cartella immagini serve per poter salvare il percorso fatto (come immagine) da condividere eventualmente con i tuoi amici tramite whatsapp, facebook, etc - le notifiche servono semplicemente per poterti mandare messaggi critici anche quando Challenger Indoor non si trova in primo piano - nel caso IOS poter accedere ad Health serve per poter leggere i battiti cardiaci (che prima dalla fascia cardio arrivano ad health e poi da IOS Health arrivano a Challenger Indoor)




D7. Non riesco a connettere il mio rullo interattivo e/o la mia fascia cardio. Cosa devo fare?


R7. Per quanto riguarda il rullo prima di tutto i rulli interattivi (e cioè comandabili e da cui si possono leggere dati) compatibili al momento con Challenger Indoor sono: - Elite Direto, Suito, Tuo, Rampa - Wahoo KickR, KickR Core e KickR Snap - TacX Neo, Flux e Flow Se possiedi uno dei rulli interattivi listati sopra e non riesci a connetterti a Challenger Indoor: 1) controlla che il blueooth del tuo smartphone sia attivo dalla pagina impostazioni del tuo smartphone 2) controlla ovviamente che il tuo rullo sia accesso e connesso all'alimentatore 3) comincia a pedalare in modo che possa trasmettere dati a Challenger Indoor 4) se nessuno dei passi sopra funziona prova collegare il tuo rullo all'app natia della casa costruttrice del rullo Se hai ancora problemi scrivici ad info@challengerapp.it indicando marca e modello del tuo smartphone, versione del tuo sistema operativo, marca e modello del tuo rullo e se puoi mandaci lo screenshot della pagina bluetooth del tuo smartphone specialmente nel caso in cui tu sia riuscito a connetterlo all'app natia della casa costruttrice del rulloPer quanto riguarda le fasce cardio invece: a) la fascia deve essere una fascia bluetooth (o ant+ e bluetooth) b) controlla che la batteria della fascia sia carica c) prova a far alzare un po' i tuoi battiti (alcune fasce cardio cominciano a trasmettere dati solo sopra ad un certo numero di BPM) d) controlla di aver indossato correttamente la fascia (e cioè che le parti che rilevano il battito del tuo cuore, generalmente lisce e nere) siano sotto il tuo petto, e magari inumidiscile leggermente e) prova a connettere la tua fascia cardio ad altre apps (per esempio ad Health di IOS) Se riesci a connettere la tua fascia ad altre apps ma non a Challenger Indoor scrivici ad info@challengerapp.it indicandoci marca e modello del tuo smartphone, versione del tuo sistema operativo, marca e modello della tua fascia cardio e se puoi mandaci lo screenshot della pagina bluetooth del tuo smartphone specialmente nel caso in cui tu sia riuscito a connettere la fascia cardio al tuo smartphone tramite un'altra app. Se invece non possiedi uno dei rulli elencati sopra prova comunque a connettere Challenger Indoor al tuo rullo e facci sapere l'esito scrivendoci ad info@challengerapp.it




D8. Come faccio a mirrorare Challenger Indoor?


R8. Challenger Indoor può venire mirrorato da diversi smartphone (iPhones e Smarphones android) su diversi monitors (Smart TV, Monitor PC, PC, Mac, etc) ed in diversi modi.Riportiamo alcuni esempi: 1) iPhone su Smart TV con cavo HDMI (soluzione più stabile che non ha lag e che permette di ricaricare anche l'iphone durante il mirror): 1.1 collegare un cavo come questo in una porta HMDI della tua smart TV (il secondo cavo USB serve per far ricaricare il tuo iPhone dalla TV mentre ti alleni): 1.2 selezionare l'ingresso HDMI sulla tua smart TV (esempio HDMI in 1) 1.3 senza premere alcun pulsante dovresti vedere Challenger sulla Smart TV 2) iPhone su Smart TV in WiFi (Nesting: soluzione wireless con un lag di circa 1-2 secondi la cui stabilità dipende molto dalla potenza del wifi disponibile): 2.1 collegare iPhone e Smart TV alla stessa rete WiFi 2.2 scorrere verso l'alto il monitor dell'iPhone 2.3 selezionare "Duplica Schermo" nel menù IOS 3) iPhone su PC o Mac in WiFi 3.1 Scarica ed installa gratuitamente sul tuo PC o Mac questo software 3.2 Collega il tuo PC (o il tuo Mac) ed il tuo iPhone alla stessa retre WiFi 3.3 Scorri verso l'alto il monitor del tuo iPhone e seleziona "aPowerSoft" 4) Android su Smart TV con cavo HDMI 4.1 Purtroppo le varie marche e modelli di smartphone android non hanno una porta di ingresso per l'alimentazione standard, quindi è prima necessario trovare in rete un cavo appropriato. Riportiamo l'esempio di un cavo per smartphone Samsung 4.2 E' poi necessario scaricare sul tuo android un app' come questa che permetta di inviare il segnale video dal tuo android alla tua smart TV: https://play.google.com/store/apps/details?id=screenmirroring.smartsamsungtv.com.samsungsmarttv 5) Android su Smart TV in Wi Fi 5.1 E' necessario scaricare un'app come questa sul tuo smartphone android che permetta di inviare il segnale video in WiFi (nesting) alla tua smart TV Riportiamo l'esempio di un'app specifica per Smart TV Samsung 5.2 Seguire le istruzioni dell'app installata per mirrorare il monitor del tuo smartphone android sulla tua TV Samsung 6) iPhone su Smart TV tramite Apple TV 6.1 Collega il tuo iPhoneConnect your iPhone ed il dispositivo Apple TV alla stessa rete WiFi 6.2 Scorri verso l'altro il monitor del tuo iPhone 6.3 Seleziona "Duplica schermo" 6.4 Seleziona Apple TV




D9. Quando mi alleno con Challenger Indoor sono da solo oppure con altri utenti?


R9. Challenger Indoor ha due modalità di utilizzo che puoi scegliere al momento delle selezione del tipo di attività: 1) No Sfida: in questo caso sarai da solo/a 2) Sfida: in questo caso vedrai tutti gli altri utenti che hanno percorso finora quel particolare percorso rappresentati come 2.1 LEADER (pallino rosso) = il più veloce che ha finora percorso quella "tappa" 2.2 GRUPPO (pallino nero) = posizione media delle posizioni di tutti gli altri utenti che hanno percorso finora quella "tappa" Il pallino bianco invece rappresenta la tua posizione




D10. E' possibile fare anche gare di gruppo con partenza in contemporanea su Challenger Indoor?


R10. Si, sarà possibile da fine ottobre 2020! Abbiamo già in programma un grosso evento con iscrizioni limitate a 200 utenti per sessione per Novembre 2020! Quindi registrati sul nostro sito premendo il pulsante "log in" per lasciarci la tua email ed avvisarti degli eventi in programma




D11. Rulli compatibili


R11. Lista rulli interattivi testati con Challenger Indoor (last update Ottobre 2020): - Elite: Direto, Suito, Tuo, Rampa - Wahoo: KickR, KickR Core e KickR Snap - TacX: Neo, Flux e Flow A breve saranno compatibili anche i rulli e skillbikes Technogym e Magnetic Days!




D12. Cosa succede se smetto di pedalare o metto in pausa utilizzando il pulsante "pausa in basso al centro"?


R12. Due cose diverse: 1) se metti in pausa l'attività si fermerà (e quindi anche i tuoi avversari) 2) se invece smetti di pedalare il video si fermer' ma I tuoi avversari continueranno la prestazione e quindi perderai terreno




D13. A che cosa serve il pulsante che trovo in basso a sinistra (triangolino con barra verticale)?


R13. Abbiamo diviso le "tappe" di Challenger Indoor in "capitoli" (come nei DVD) in modo da spezzettare la "tappa" in parte del percorso in modo da potersi allenare anche su distanze più brevi. Per esempio: il Gavia è un passo molto dura, ripreso per 17km circa...Troppo lungo e duro? Premi il pulsante NEXT (pulsante con triangolino e barra verticale in basso a sx) e Challenger Indoor ti porterà al secondo capitolo a circa 6.7km, così al posto di 17km ne dovrai fare solo 10!




D14. Quanti MB occupa scaricare Challenger Indoor sul mio smartphone?


R14. Circa 165MB su iPhone e circa 85MB su Android. I video in 4K però non occupano nessuno spazio perché in streaming! Quindi se sei coollegto in WiFi non consumerai alcun GB di traffico internet sul tuo smartphone e scaricherai solo il necessario alla qualità che il tuo WiFi ti consente (esempio: se hai un buon Wifi scaricherai in automatico un video ad altissima qualità ma solo per il tratto che utilizzerai; quindi se il video dovesse pesare 1GB ma tu ne percorrerai solo 1 decimo, consumerai solo 100MB)




D15. Quanto durano le prestazioni su Challenger Indoor?


R15. Dipende sostanzialmente da: 1) percorso 2) tue capacità Per esempio: il tratto ovest del Lago di Garda da Tremosine a Riva del Garda è lungo 15.62km, ed è stato ripreso ad una buona velocità che ha permesso di percorrerlo in 27'44" alla media di 33.8kmh con una pendenza media nulla (0%)Un ciclista amatoriale potrebbe percorrere questo percorso: - circa nello stesso tempo (28' circa) se riesce a mantenere per mezzora una velocità media di 33kmh con una potenza media di circa 200-250W - in 46'51" ad una media di 20kmh




D16. Quanto costa, dove posso comprare il rullo per collagarmi a Challenger Indoor, e quanto tempo ci mette ad arrivarmi?


R16. Puoi comprare i rulli interattivi Wahoo dalla nostta pagina Shop on Line!I tempi di consegna sono di circa un mese




D17. Non riesco a capire bene i valori di velocità, cadenza, potenza, bpm, etc…Posso vedere i valori esatti?


R17. Assolutamente si: basta premere l'icona in alto a destra (due quadratini) e passerai alla visualizzazione "Maps & Charts" che riporterà sia i tuoi valori che quelli del leader della gara (nel caso in cui tu abbia scelto la modalità "Sfida")




D18. Non mi interessa tanto visualizzare i valori di velocità, cadenza, bpm, altimetria etc…Posso vedere il video in fullscreen per godermi il panorama?


R18. Assolutamente si: basta premere il pulsante in basso a sinistra che rappresenta gli indicatori graduati e vedrai scomparire progressivamente gli indicatori verticali fino a farli sparire completamente




D19. Che cos'e' Challenger Outdoor?


D19. Challenger Outdoor e' un'app per ciclisti e runners che puo' venire scaricata gratuitamente sia per iPhones (App Store) che per smartphone Android (Google Play). Il requisito minimo in caso di android e' avere un sistema operativo 7.0. Nel ciclismo Challenger rimpiazza sia - ciclo-computers da 150-900€ - che i misuratori di potenza (potenziometri) da 500-5000€, mostrando in tempo reale velocita', distanza, tempo trascorso, altitudine, pendenza, calorie bruciate e sopratutto la potenza sviluppata dal ciclista senza bisogno di alcun sensore! Nel caso in cui poi si possiedano anche un fascia cardio ed un sensore cadenza bluetooth (no Ant+!) e' possibile visualizzare anche il proprio battito cardiaco, la cadenza e ricevere un'indicazione sulla cambiata in base alle cadenze minima e massima settate. Un ciclista tramire Challenger puo' decidere di sfidare se stesso/a o un altro ciclista (la seconda opzione e' consigliata solo nel caso in cui si percorra lo stesso percorso o due percorsi pianeggianti)Il risultato e' di poter confrontare la propria prestazione con una delle precedenti, vedendo sulla mappa istante per istante dove ci si trova durante la prestazione rispetto a dove ci si trovava nella prestazione precedente (un po' come se ci stessimo allenando contro il nostro alter ego). Nella corsa a piedi invece, grazie a percorsi che sono spesso pianeggianti, Challenger permette a runners distanti migliaia di chilometri di sfidarsi come se si trovassero assieme.L'aspetto strabiliante che oggi unisce migliaia di utenti sparsi in piu' di 85 nazioni diverse in tutto il mondo, e' di vedersi per esempio sulla mappa di New York City mentre si sta correndo a Milano.Oltre ovviamente a poter sfidare se stessi come nel caso del ciclismo, Challenger permetter ai runners di sifdare anche gli utenti virtuali creati per loro che corrono con passi diversi a Parigi, Londra e New York.Acquistando con l'in-app purchase le prestazioni dei veri runners della maratona di New York 2018 e' anche possibile vedersi sul tracciato di 42km che dal ponte di Verrazzano si estende per le vie della grande mela fino a central park.




D20. Quanto e' preciso il valore di potenza espressa dal ciclistra mostrato da Challenger Outdoor in confronto ai potenziometri tradizionali?


D20. La differenza tra la potenza di Challenger Outdoor e quella dei migliori misuratori di potenza e' in media di 2.8% sulla potenza media, escluse condizioni particolari (esempio forte vento contro o a favore).E' importante però sottolineare che:1) la bontà del segnale GPS dei nostri smartphones dai quali viene calcolata l'altitudine e quindi la pendenza del percorso dipende da diversi fattori (come tipo di smartphone, percorso, stato dei satelliti)2) i misuratori di potenza tradizionali non sono "la verità assoluta" nel senso che:2.1) misuratori di potenza diversi danno spesso valori di potenza diversi (a parità di prestazioni)2.2) misuratori di potenza tradizionali basano la propria misura su parametri (come giroscopio e torsimetri) quindi spesso non è una misura diretta2.3) i misuratori di potenza tradizionali devono regolarizzare il moto del ciclista (che di base è un moto non costante visto che spingiamo solo in un arco della rotazione dei pedali) e quindi devono fornire una media del valore rilevato durante un giro completo dei pedali




D21. Dove posso scaricare Challenger Outdoor?


R21. Sia da App Store (per iPhones) , che da Google Play Store (per Android; requisito minimo sistema operativo 7.0)




D22. Come puo' Challenger Outdoor calcolare la potenza senza sensori?


R22. La potenza sviluppata dal ciclista descrive fondamentalmente quanto unciclista sia forte e veloce a pedalare per, per esempio, scalare una montagna.I misuratori di potenza tradizionali basati su giroscopio e/o torsimetri deducono coppia e velocita' angolare (regolarizzata perche' non costante a causa del moto proprio della pedalata) da altri valori rilevati (a volte dalla corrente generata, a volte dall'accelerazione che il ciclista imprime al pedale).Challenger Outdoor viceversa deduce qual'e' la potenza necessaria per percorrere una certa salita ad una certa velocita' dai dati GPS, tenendo conto del peso del ciclista (e della sua bici).Il peso del ciclista e' un parametro fondamentale richiesto durante la prima fase di registrazione a Challenger Outdoor, e puo' venire aggiornato dalla pagina setup (come anche il peso della bici).




D23. Al di la' della potenza che viene misurata senza sensori, Challenger Outdoor si puo' connettere ad altri sensori?


R23. Challenger Outdoor puo' venire collegato a fasce cardio e sensori cadenza bluetooth (no Ant+).Purtroppo gli smartphone attuali non hanno un ricevitore (antenna) che gli permetta di comunicare con i sensori Ant+, ma i sensori di ultima generazione ormai sono tutti sia Bluetooth che Ant+.




D24. Challenger Outdoor puo' venire installato su qualsiasi smartphone?


R24. Challenger Outdoor puo' venire installato su qualsiasi iPhone, ma solo su smartphones android con sistema operativo 7.0 o piu' recente.




D25. Posso tenere lo smartphone in tasca usando Challenger Outdoor mentre vado in bici?


R25. Certamente. Noi suggeriamo pero' di acquistare un supporto per smartphone come questo per montare lo smartphone sul manubro e poter vedere in tempo reale tutti i dati disponibili.




D26. Dove posso acquistare il supporto per il mio smartphone per utilizzare Challenger Outdoor sulla mia bici?


R26. Purtroppo non esiste un unico produttore che produce supporti per tutti i modelli di smarphone. Esistono modelli di tipo "generico" (in cui si puo' incollare una parte ad una cover normalissima ed installare il braccetto sul manubrio, oppure a busta), e modelli piu' specifici appropriati solo per alcuni tipi di smartphone. Challenger non vende supporti per telefono e quindi solo a titolo informativo riportiamo alcuni esempi qui sotto: - SUPPORTI PER IPHONES - SUPPORTI PER SAMSUNG GALAXY SERIE S - SUPPORTI GENERICI - ALTRI SUPPORTI




D27. Che differenza c'e' tra Challenger Outdoor e Challenger Outdoor PRO?


R27. Mentre Challenger Outdoor mostra solo certi valori (velocità, distanza, durata ed altitudine),Challenger Outdoor Pro mostra anche Pendenza, POTENZA, Calorie bruciate e consentendo di connettersi ai sensori bluetooth cadenza e cardio permettono anche di visualizzare cadenza, battiti ed indicatore di cambiata!




D28. Posso connettere Challenger Outdoor a Strava?


R28. A breve sarà possibile trasferire tutte le tue attività anche su Strava!




D29. Posso scaricare gli allenamenti fatti con Challenger Outdoor sul PC?


R29. A breve sarà possibile analizzare le proprie prestazioni sul nostro sito (www.challengerapp.it) in maniera privata (facendo login)




D30. La potenza che fornisce Challenger Outdoor e' la stessa cosa che fornisce Strava?


R30. No. Strava fornisce una potenza media DOPO la fine della prestazione. Challeneger Outdoor Pro invece fornisce costamente la potenza sviluppata DURANTE la prestazione.




D31. Dove posso rivedere tutti gli allenamenti che ho fatto su Challenger Outdoor?


R31. Nella prima "pagina" di Challenger Outdoor, dove si sceglie il tipo di attivita', cliccare sul pulsante "I miei allenamenti" in basso a sinistra.




D32. Non riesco a collegare Challenger Outdoor alla mia fascia cardio e/o sensore cadenza. Cosa posso fare?


R32. Prima di tutto bisogna tenere conto del fatto che molti sensori cominciano ad inviare dati solo quando vengono utilizzati quindi e' sempre consigliabile dare qualche colpetto alla fascia cardio nel caso in cui i battiti siano ancora bassi e fare qualche pedalata a vuoto all'indietro per far si che il sensore cadenza cominci ad inviare dati.Detto questo le verifiche da fare sono: 1) verificare che i sensori siano di tipo bluetooth (o Ant+ e bluetooh) 2) verifica che la funzione bluetooth del cellulare sia attiva e che dalla pagina setting/bluetooth i sensori vengano elencati e risultino connessi 3) verifica che le batterie dei sensori siano ancora caricheSe nessuno dei tre punti sopra ti ha permesso di connettere i sensori battito e/o cadenza a Challenger Outdoor, prova a connetterli ad un'altra app (per esempio Health di IOS)




D33. Qual'e' il consumo medio della batteria usando Challenger Outdoor?


R33. 10% all'ora con monitor sempre acceso e luminosita' al 50-60% e telefono di circa 3 anni di vita.




D34. Se Challenger Outdoor offre tutti questi vantaggi perche' molti ciclisti hanno ancora potenziometri e ciclo-computers tradizionali?


R34. Per 3 ragioni: 1) Tempi di transizione tecnologica Challenger Outdoor puo' venire equiparato a Google Maps: mentre fino a qualche anno fa molte auto includevano costosi sistemi di navigazione GPS integrati al sistema audio, sempre piu' spesso gli automobilisti risparmiano migliaia di euro utilizzando app come Google Maps che offrono funzioni piu' avanzate, gratuite ed in continua evoluzione.Il processo che ha portato a questo rimpiazzo progressivo dei navigatori con app su smartphone e' stato un processo progressivo che ha richiesto anni; Challenger Outdoor, nonstante oggi conti gia' 15 mila utenti in tutto il mondo, e' disponibile su App Store e Google Play solo da qualche mese e quindi e' assolutamente normale che, un po' come nell'analogia con i navigatori auto, il processo richieda tempo.Ma tutto il settore IT sta passando dalla vendita di costosi hardwares dedicati allo sviluppo di softwares installabili su smartphones 2) Paura di rovinare il proprio smartphone Challenger Outdoor come spiegato in altri punti può venire montato sul proprio manubrio con un braccetto/cover (esempio quadlock) molto robusto che non permette in alcun modo allo smartphone di sganciarsi o danneggiarsi 3) Peso Molti ciclisti pensano che montare uno smartphone sul manubrio possa inficiare la propria prestazione perchè più pesante di un ciclo computer tradizionale, mentre la differenza di peso tra un ciclo computer medio ed uno smartphone medio è di circa 50 grammi (neanche un decimo del contenuto di una borraccia...) Inoltre ormai tutti i ciclisti (tranne i professionisti durante le gare) portano con se il proprio cellulare durante un'uscita...quindi il peso in realtà si riduce perchè si elimina il ciclo computer




D35. Perche' Challenger Outdoor mi chiede accesso alla mia posizione "sempre" (non solo "ad app in uso")?


R35. Challenger Outdoor è un'app basata su GPS che funziona sia in primo piano che in background (quando altre app vengono lanciate durante il suo utilizzo). L'accesso alla localizzazione "solo ad app in uso" non permetterebbe l'utilizzo di Challenger in background (e cioe' quando altre app sono in primo piano), ma non ha alcuna finalita' di marketing o di altro genere. Apple sta per apportare significative modifiche alla policy di utilizzo della localizzazione dell'utente, anche perche' ad oggi fornisce messaggi che possono venire fraintesi dall'utente (per esempio potreste vedere un popup IOS che vi dice che "Challenger sta usando la vostra posizione in background" anche quando Challenger e' spento da giorni).




D36. Perchè Challenger Outdoor mi chiede di potermi mandare delle notifiche?


R36. Challenger ha un sistema di notifica settimanale che riassume all'utente le prestazioni della settimana precedente. Inoltre, nel caso in cui un'utente venga sfidato da un altro utente un popup visualizzara' la sfida in corso.




D37. E' successo qualcosa di strano quando ho cercato di salvare la prestazione fatta con Challenger Outdoor ed ora non riesco a trovarla nei miei allenamenti


R37. Challenger Outdoor salva i dati sul database centrale alla fine di ogni prestazione.Se qualcosa dovesse essere andato storto durante la fase di salvataggio finale e' sufficiente selezionare "Riprendi attivita' " nella pagina iniziale che Challenger Outdoor mostra all'avvio dal menu' a tendina "Tipo di sfida".L'allenamento che non e' stato salvato in questo modo verra' ripreso e bastera' cliccare su pausa/concludi per poi tornare alla procedura di salvataggio.




D38. Challenger ha bisogno costantemente della connessione internet? Mi alleno spesso su percorsi in cui la connessione internet va e viene…


R38. Challenger Outdoor utilizza il traffico dati solo ad inizio e fine prestazione.